Cutrettola testagialla orientale a Genova



UNA "TESTAGIALLA" IN CITTA'


testo e grafica di Ennio Critelli



Cutrettola testagialla orientale
(Motacilla citreola)
maschio adulto in abito (come l'esemplare genovese) avvistato il 22 aprile 2008
alle vasche dell'Arnetta (VA) da A.Nicoli

 
Segnalazione dell' 8 maggio 2008 alle mailing list di LiguriaBirding ed EBN-Italia:
 
CUTRETTOLA TESTAGIALLA ORIENTALE anche a Genova
....e piu' precisamente sul Polcevera, scoperta nel pomeriggio da Sandro Divano, un bel maschietto, purtroppo difficilmente fotografabile (quando sono arrivata dopo il lavoro - poco prima delle 20, la luce era poca e sfavorevole)
altri presenti: Ennio Critelli e Rino Bonta'
 ciao a tutti
 
Gabriella Motta
Genova

 


IL LUOGO

Il tratto finale del torrente Polcevera, a dispetto della sua posizione in pieno centro abitato, stretto tra le strutture del porto commerciale ed assediato dal traffico cittadino e ferroviario,  si è da tempo rivelato un’importantissima zona di sosta per gli uccelli migratori ma, anche, un luogo di nidificazione per alcune specie stanziali.

Dal ponte sull'aurelia verso la foce

Questo luogo è ormai diventato, per molti birders genovesi, una tappa “a portata di mano”, sicuramente non entusiasmante dal punto di vista estetico ma sempre foriera di avvistamenti interessanti.
Negli ultimi mesi, grazie ad una frequentazione più assidua da parte degli appassionati, sono state molte le specie avvistate, alcune della quali decisamente interessanti, come nel caso del FRULLINO contattato il 12 aprile 2008.
 

L'AVVISTAMENTO


L’avvistamento di questo esemplare  si deve a Sandro Divano che, nel pomeriggio dell’8 maggio 2008, si trovava in osservazione sul torrente.
Avvisati da un suo sms, nel quale erano elencate anche altre specie più comuni, sia il sottoscritto che Gabriella Motta abbiamo subito pensato…ad uno scherzo!
Ma le nostre telefonate di verifica hanno trovato un serafico Sandro che ci descriveva "...una cutrettola con la testa gialla, accesa come una lampadina! "

Naturalmente appena siamo arrivati sul posto (dopo essere fuggiti dai rispettivi posti di lavoro e recuperato le indispensabili strumentazioni ottiche) la Cutrettola…non c’era più!
Abbiamo iniziato a scandagliare ogni anfratto tra i sassi del greto e, quando ormai avevamo perso le speranze, ecco finalmente nel cannocchiale la testolina gialla “come una lampadina accesa” !
Lifer per tutti e tre!

L’uccelletto era in frenetica attività trofica per cui si spostava di continuo sparendo spesso alla vista.
Durante una di quelle sparizioni siamo stati raggiunti da Rino Bontà e tutti assieme abbiamo ripreso le ricerche.
Siamo riusciti, non senza difficoltà, a ricontattare il fuggitivo che, a causa della luce scarsa e la distanza, non era nelle condizioni di essere fotografato al meglio, tuttavia abbiamo potuto annotare e controllare tutti i caratteri identificativi del maschio adulto ed in livrea di Motacilla citreola.


Torrente Polcevera - 8 maggio 2008
foto (in digiscoping) di Gabriella Motta

Sono distinguibili i caratteristici colori del dorso e della testa ed il collarino nero
 

Purtroppo le visite successive di altri birders, a partire dalla mattina seguente e protrattesi per qualche giorno, non hanno dato esito positivo.
 

LA SPECIE

Cutrettola testagialla orientale (Motacilla citreola)
Il perché del termine italiano  “testagialla” è assai evidente se ammiriamo qualche foto di esemplari maschi.
Ma altrettanto evidente è l’appellativo di “orientale” se consideriamo quali sono i territori normalmente occupati da questa specie.

Distribuzione

Dalla mappa a lato notiamo, infatti, che le zone popolate dalla Citreola occupano vastissime  aree, sia montuose che pianeggianti, della Russia e dell’Asia Centrale, passando per la Siberia e la Mongolia.

La mappa a destra è stata estratta dal'opera multimediale Cramp's:
"The Complete Birds Of The Western Palearctic"

mancante!

La specie è migratoria e normalmente sverna in India o nel sud est asiatico, ma ci sono segnalazioni autunnali in Inghilterra e Scozia.
Sono in aumento le segnalazioni primaverili in Europa, il che fa pensare ad una espansione in corso dell’areale.
In linea con questa tentenza sono registrati anche casi di nidificazione (o tentativi) in diversi paesi più ad ovest dei territori normalmente occupati (es: Inghilterra, Germania, Svezia, Finlandia, Polonia, Cecoslovacchia…)
In tutta Europa è considerata accidentale.

A proposito dell’espansione verso ovest della Citreola riportiamo un estratto dall’articolo pubblicato su QB n°10 (Quaderni di Birdwatching di EBN-Italia) a cura di Andrea Corso:


Cutrettola testagialla orientale
: specie in espansione degli areali riproduttivi [Fig. 2-3]. Il numero di segnalazioni è andato crescendo in quasi tutte le nazioni europee di pari passo a questa espansione. Le segnalazioni italiane, che hanno, in effetti, fatto registrare un incremento, sono ancora poche rispetto ad altri paesi vicini; ritengo che passi inosservata (soprattutto le femmine) e che le effettive segnalazioni possano diventare molte di più.

Fig. 2-3 - Areale di nidificazione di Cutrettola testagialla orientale secondo Cramp, 1998.
In Fig. 3 è indicato in rosso la recente espansione dell'aerale e i nuovi paesi colonizzati.
A seguito di questa espansione si sono registrate numerose segnalazioni in Europa (inclusa l'Italia) e un loro trend nettamente positivo.

Cutrettola testagialla orientale ad Isola della Cona (GO) il 10.4.1996 - foto Kajetan Kravos

 

Variazioni geografiche


Sono state classificate due sottospecie:
La nominale “citreola” che occupa le zone più a nord dell’areale, caratterizzata da un manto dal colore più grigio scuro e la “werae”, nelle zone pianeggianti più a sud, che è leggermente più piccola e dai colori più pallidi.

Fino ad oggi, 16 giungo 2008, sono 6 gli esemplari di Cutrettola testagialla orientale segnalati sulla mailing List di EBN-Italia, compreso il maschio segnalato in Liguria.
Ecco, in ordine cronologico, i dettagli di questi avvistamenti:

  1. 22 aprile 2008
    1 maschio - Vasche dell’Arnetta (VA)   Andrea Nicoli

     
  2. 27 aprile 2008
    1 maschio – fiume Isarco (BZ)
    Roberto Maistri

     
  3. 2 maggio 2008
    1 maschio - Pian di Spagna (CO-SO) Cesare Dell’Acqua e altri

     
  4. 8 maggio 2008
    1 maschio – torrente Polcevera (GE)  Sandro Divano

     
  5. 15 maggio 2008
    1 maschio+1 femmina – Pantelleria (TP)
    Andrea Corso
    (segnalato anche un terzo individuo ibrido)
     
     

foto Andrea Corso
                                                  a sinistra: uno degli esemplari avvistati a Pantelleria                                                 
                                                  a destra: possibile ibrido citreola x motacilla (foto A.Corso
)                            


 

Situazione in Liguria

Come per il resto della nostra penisola anche in Ligura questa specie è considerata accidentale.
Nell’Atlante Ornitologico della Città di Genova è riportata la segnalazione di un individuo maschio adulto, visto presso il rio S.Giuliano, a Genova-Prà, il 26-04-1992 (Marianini & Crupi, 1994; cifr. Anche Brichetti, 2002).

 Giovane inanellato nel 2006 dalla S.O.M.
            foto di Raffaele Gemmato


FONTI:


 

Identificazione

Il riconoscimento del maschio adulto il livrea nuziale non è particolarmente problematico ed il capo, di un acceso giallo limone rende questi esemplari piuttosto evidenti sul campo.
Tuttavia bisogna prestare attenzione ad eventuali confusioni con alcune sottospecie di Cutrettola (Motacilla flava) la cui testa è particolarmente chiara (es. ssp. flavissima, lutea e leucocephala)
Il maschio di Citreola, però, presenta un mantello grigio con evidenti  barre alari bianche e, sul collo e parte della nuca, è presente un collarino nero (vedi foto in questo articolo)
La combinazione di questi tre elementi non è presente nelle altre cutrettole.

Più difficile è la determinazione dei giovani maschi, di quelli non in livrea e delle femmine perché, in questi casi, le differenze con altre cutrettole sono più sfumate ed i colori generalmente più simili.
Un elemento identificativo utile in questi casi, citato nelle guide, è la presenza di un sopracciglio chiaro, giallo o biancastro, che continua dietro le auricolari e poi scende per passare sotto la guancia.
In questo modo viene ad essere “circondata” e definita una zona più scura che interessa, appunto, le auricolari (vedi disegno)


1 - maschio adulto non nidificante

2 - femmina adulta nidificante

3 - giovane 1° inverno

Il disegno a sinistra è stato estratto dall'opera multimediale Cramp's:
"The Complete Birds Of The Western Palearctic"


Per i dettagli di tutte le differenze, tuttavia, rimandiamo alla consultazione delle migliori guide da campo oggi sul mercato.


AVVISTAMENTI 2008 IN ITALIA