Vivere le profonde emozioni del birdwatching


Andare in Natura...

L'andare in Natura, l’osservare e studiare gli animali, cercando di comprenderne comportamenti e dinamiche, risponde ad un naturale e congenito impulso dell’uomo che, in questo come in altri campi, ha un solo nome: Curiosità.
E il desiderio di conoscenza porta a nutrire il nostro cervello di numeri, statistiche ed affascinanti spiegazioni sul perché, in natura, le cose funzionano in un certo modo.

Ma questo non è tutto...

C’è una dimensione più profonda, anche se certamente meno razionale, che guida i nostri passi con il binocolo al collo.
E’ il desiderio di immergerci in una realtà che, nella nostra società, pare sempre di più appartenere ad un altro mondo.
E’ la voglia di tornare a respirare, almeno per qualche ora, ai ritmi lenti che, istintivamente, percepiamo come quelli più “giusti” anche per noi stessi.
E’ la voglia di riappropriarci del tempo e recuperare l’attenzione per le piccole cose, riscoprendo le grandi emozioni che queste possono regalarci.
I voli delle avocette, la danza del gallo cedrone, il grido dell’aquila…sono tra le migliaia di istantanee capaci di fermare il tempo e donarci l’emozione della Bellezza.

E la Bellezza, noi lo sappiamo, è capace di toccare le nostre corde più profonde ed aprirci le porte del sogno e dell’anima, affinché le emozioni si trasformino in nitidi ricordi, preziosi e fulgidi come diamanti, da portare con noi, per sempre.

 

 
RACCONTI             POESIE             POESIE DIALETTALI            DISEGNI