Genova: recuperato un Occhione

22 maggio 2006

La migrazione degli uccelli è sempre un fenomeno affascinante, ma non dimentichiamo che costituisce, per loro, una periodica prova di sopravvivenza, una dura selezione naturale.
Incidenti, eventi naturali avversi, predatori (umani e non) oppure le non perfette condizioni di salute possono porre fine per sempre al viaggio di un migratore.
A meno di un colpo di fortuna...
 

E' quanto è successo  ad un individuo di OCCHIONE, visto galleggiare in mare, in estrema difficoltà, all'interno delle acque portuali di Genova il 16 maggio.

L'intervento di Giovanni Lucchi e di Andrea Scannapieco, che hanno recuperato l'animale per poi consegnarlo alla delegazione genovese della LIPU, ha salvato la vita a questo uccello elegante ma piuttosto difficile da vedere nella nostra regione.

La visita, effettuata dal dottor Verner, ha accertato solo una debilitazione generale ed  una lieve ferita al becco, prontamente disinfettata.
Qualche giorno di riabilitazione presso la LIPU ed il 20 maggio l'animale ha potuto riprendere il suo viaggio migratorio.

Al momento della liberazione il suo volo potente e sicuro   ha sottolineato, per la soddistazione di tutti, l'epilogo di una storia finita bene.
(foto di M.C.Paoletti)




APPROFONDIMENTO
qualche notizia su questa specie

( tratto da Quaderni di Birdwatching N.7 di EBN-Italia )