Uno sguardo alle novità in libreria

 

Francesco Mezzatesta
UCCELLI del MEDITERRANEO

illustrazioni di Lorenzo Dotti

Guida all'osservazione

Ricca Editore, 2017
240 pagine, 16,92

 

 

 

 

 

 


 

 

È finalmente uscito il primo manuale della collana del biowatching dedicata alla biodiversità del Mediterraneo.
Nel primo volume, Francesco Mezzatesta, autore, e Lorenzo Dotti, illustratore, hanno raccolto la sfida di riprodurre attraverso testi ed immagini, oltre 400 specie di uccelli del Mediterraneo.
 

Impresa notevole, il libro è un volume volutamente tascabile, deve accompagnare il biowatcher durante le escursioni, e la descrizione di così tante specie in modo preciso, conciso, inequivocabile, diventa uno strumento prezioso da portarsi dietro in tutta l’area mediterranea.
L’appartenenza di una specie ad un determinato ordine è immediata: il margine verticale esterno di ogni scheda riporta il nome dell’ordine di appartenenza, e ad ogni ordine corrisponde un colore diverso, tale da permettere al biowatcher, una volta presa confidenza con il manuale, di accedere rapidamente all’ordine desiderato. Le schede di ogni singolo animale raccontano in uno spazio ridotto molte cose di loro, aspetto, dimensione, distribuzione, fenologia…e dove si ferma la scrittura interviene il disegno con l’ambientazione perfettamente ricostruita.
Che dire, è un volume per il biowatcher da non perdere!

 

 

- Recensione di Gabriella Motta -



Sergio Tralongo, Luca Gorreri, Roberto Basso
Merops apiaster
i GRUCCIONI

Edizioni Pacini, 2014
270 pagine

 

 

 

 - Video-recensione di Ennio Critelli -



Francesco Mezzatesta
LA CASA DELLE AQUILE FERITE
Dalle battaglie antibracconaggio
alla difesa della biodiversità

Edizioni Maria Margherita Bulgarini, 2014
271 pagine, 15€

 

La Casa Delle Aquile Ferite di Francesco Mezzatesta è un libro che non può mancare nella biblioteca di chi ama la natura, di chi ha lottato per essa e di chi si è arreso pensando che non ci possa essere soluzione, che di fronte al bracconaggio ci sia ben poco da fare.
E’ grazie a questo libro invece, che anche i più scettici dovranno ricredersi. 
Questo volume racconta la storia degli eroi della Natura, uomini e donne che hanno compiuto azioni incredibili per proteggere la biodiversità della nostra Nazione, da Nord a Sud.

E se poi ci si chiede: “grandi persone, vero…ma oggi, oggi qualcosa è cambiato?” Francesco Mezzatesta risponde inserendo proprio “l’oggi” all’interno di ogni capitolo, che tratti della nascita di un’oasi o dell’inizio dei campi antibracconaggio dalla Sicilia alla Lombardia, o delle battaglie contro la cementificazione selvaggia.
E allora si capisce che le persone che hanno fatto la storia della protezione delle specie e degli habitat naturali, hanno raccolto i frutti. E sorridi, si, leggendo questo libro un po’ piangi e un po’ sorridi. Sembra incredibile che esseri umani che vivono a fianco a noi possano commettere delle crudeltà inimmaginabili: animali uccisi per tradizione, per hobby, per divertimento.
Ma si raccontano anche altre storie, altre crudeltà compiute in modo indiretto sui nostri “coinquilini”.
E se ne racconta il lieto fine, che esiste, eccome se esiste!
Come la reintroduzione di specie ormai estinte nel nostro territorio, il recupero di aree degradate e restituite alla natura, la creazione di ambienti in cui animali e piante possano crescere e vivere protette.


Il libro di Mezzatesta ci aiuta a capire che l’unica battaglia persa è quella che non si combatte.
E’ un libro che fa bene al cuore, e che fa sentire partecipi tutti quelli che hanno fatto volontariato o che hanno donato alla LIPU anche solo qualche spicciolo, passando presso i banchetti allestiti nelle piazze delle città.

Da genovese mi ha colpito un episodio accaduto nel 1981, uno dei tanti atti di violenza sulla natura a scopo di lucro, ma anche una delle tante storie finite bene grazie agli eroi della natura. Tra questi riconosco l’amico Mauro Giorgini, veterinario.
Quell’anno nel porto di Genova sequestrarono 12 giovani falchi pellegrini rubati dai loro nidi e finiti in mano ad un commerciante di Vercelli. Ebbene, ogni pullo, grazie al monitoraggio su tutto il territorio dei nidi dei falchi pellegrini, trovò nuove famiglie che covavano uova sterili o con già dei giovani della stessa età. Fu un successo! Furono accettati tutti i pulli dalle famiglie adottive e poterono crescere e volare liberi.
Questa è solo una delle mille storie raccolte da Mezzatesta.
Un libro che emoziona, una lezione di vita.
Da non perdere.

 

 

- Recensione di Gabriella Motta -

 


 

 

Luciano Ruggieri
Igor Festari
BIRDWATCHING IN ITALIA


424 pagine, 33€

 

 

 

 - Video- recensione di Luciano Ruggieri -


 

 

Pierangela Fierro Trincheri 
Natale Giovanni Trincheri

IL RISSOSO PETTIROSSO E GLI ALTRI


147 pagine, 28€

 

In questo libro, realizzato da due appassionati naturalisti liguri, troviamo molto di più di una semplice descrizione di alcuni uccelli della Liguria.
Certo, non manca una doverosa spiegazione della morfologia, della fenologia e delle abitudini di ogni specie, ma ciò che rende particolare ed affascinante quest’opera è il lavoro di ricerca sul rapporto che ognuna di queste ha, o ha avuto, con l’uomo.
A partire dall’antichità fino ad arrivare al nostro recente passato, strettamente legato al mondo rurale e quindi ai ritmi delle stagioni, sono descritti i miti, le superstizioni, le tradizioni, le citazioni, le poesie, a volte persino le filastrocche, che hanno legato, per secoli, uomini ed uccelli. È davvero interessante, ed anche piacevolmente nostalgico, soprattutto per chi ha vissuto gli anni in cui il nostro paese stava ancora uscendo da una civiltà prevalentemente contadina, tornare a ricordare certe credenze, i modi di vivere, le atmosfere che ormai sembrano destinate all’oblio. A tutti la lettura di queste pagine può dare testimonianza di un rapporto Uomo-Natura dagli aspetti contrastanti, dove si alternano, nei confronti degli uccelli, amore ed odio, poesia e predazione.  

 


Ma  Pierangela e Natalino si spingono ancora più in là e, in un’operazione certo non scientifica, ma profondamente umana e divertente, accostano il “carattere” di ogni uccello ad un diverso tipo umano. Ne scaturiscono dei simpatici bozzetti in cui i personaggi, spesso presi a prestito dalla realtà contadina, divengono maschere rappresentanti i vizi e le virtù dell’uomo. Così il Cardellino è il gagà del paese, bello, biondo e nullafacente, il Gabbiano in lotta con gli elementi è l’uomo comune, che non si lascia vincere dalle avversità della vita, l’Airone cenerino è il vecchio professore, allampanato ed un po’ assente.
Le belle immagini a corredo del libro sono realizzate ad acquerello da Pierangela Fierro.

 

Il volume si può richiedere contattando gli autori: mirtoeolivo@alice.it


 - Recensione di Ennio Critelli -

 


 


B.Caula, P.L.Beraudo, M.Pettavino
GLI UCCELLI DELLE ALPI


Blu Edizioni Srl, 2009
320 pagine, 17€

 

Nella categoria delle “guide al bw” quando mi capita tra le mani un libro nuovo l’approccio è, nei primi istanti, piuttosto...fisico.Prima di ogni considerazione sui contenuti lascio al tatto ed alla vista il compito di valutarne maneggevolezza ed impressione estetica generale.
Questo è un libro che mi ha colpito immediatamente.

 

Le dimensioni sono quelle (piacevoli) di una guida da campo e già ad una prima scorsa delle pagine si é catturati dalla bellezza delle 130 ricchissime schede.
Gli autori sono riusciti a distinguersi dalle numerose guide presenti sul mercato grazie alla scelta, davvero molto felice, di privilegiare l’immagine al testo.
Ogni scheda, accanto alla descrizione, ha un corredo insolitamente ricco di splendide foto commentate (più di 650!) e chiare simbologie relative a dimensioni, alimentazione, habitat, distribuzione e fenologia.


Il risultato è quello di sentirsi proiettato, immediatamente e piacevolmente, sul campo, proprio nell’ambiente frequentato dall’uccello trattato: niente a che vedere, quindi, con schede “asettiche” e noiose.
In un unico colpo d’occhio é a disposizione una nutrita quantità di informazioni, chiare e dettagliate, che non fanno per nulla rimpiangere altri lavori dove, viceversa, molto è spiegato in lunghe (e a volte piuttosto scolastiche) descrizioni testuali.
Gli elementi messi in risalto sono tutti quelli che necessitano sia al birdwatcher evoluto che al principiante, e sono stati scelti con cura da tre autori di indiscussa esperienza, profondi conoscitori dell’avifauna alpina.  

 

- Recensione di Ennio Critelli -

 


 


Gariboldi A. & Ambrogio A., 2006
IL COMPORTAMENTO degli UCCELLI d'EUROPA

Alberto Perdisa Editore, Bologna
545 pagine, 49,50€
 

 

 

 

 

 


 

Questo è un libro che ci ha davvero sorpresi.
Sorpresi per la quantità di informazioni che contiene, corredate da bei disegni a colori e da una miriade di schizzi in bianco e nero.
Ne risulta un’opera di 545 pagine e 1300 illustrazioni circa, estremamente interessante per i contenuti e piacevolissima da consultare.
Ma quali sono questi contenuti?

E’ qui che il libro ci colpisce di più, perché non ci troviamo di fronte né ad una guida al riconoscimento (del resto ne esistono già di validissime) né ad un manuale di etologia in senso stretto.
Eppure quest’opera ha l’immediatezza d’uso di una guida da campo: potremmo dire una guida all’etologia da campo.
 


Gariboldi ed Ambrogio hanno raccolto ed illustrato i comportamenti sociali, le interazioni tra i sessi, le strategie di caccia e molto altro ancora di tutti gli uccelli nidificanti in Europa.
E li hanno descritti con un linguaggio semplice ma rigoroso e con disegni accattivanti ed efficaci, fornendo ai birdwatchers uno strumento che mancava nel panorama editoriale italiano e forse europeo.
E’ davvero piacevole, dopo una giornata di osservazioni con il nostro fido binocolo, scorrere le pagine di questo libro per approfondire il significato di quel certo comportamento visto in natura o, semplicemente, per scoprire peculiarità o curiosità di quella tale specie.
Grazie a quest’opera il piacere del “semplice” birdwatching si dilata in una visione più ampia ed appagante del mondo degli uccelli, che ci permette non solo di ammirare ma anche di conoscere e comprendere gli affascinanti meccanismi dei loro comportamenti.

 

tre pagine estratte dall'opera

 

- Recensione di Ennio Critelli -


 

 

GUIDA AGLI UCCELLI DELLA ZPS "BEIGUA-TURCHINO"
E DEL PARCO DEL BEIGUA

a cura di Loris Galli,
in collaborazione con Antonio Aluigi e Luca Baghino

 

 

 

 

 

 

In questo curato volume, di 357 pagine, si parla di oltre 160 specie di volatili, presenti sul territorio tra Genova e Savona.
Pubblicazione unica a livello regionale è il frutto di due anni di approfonditi studi, minuziose ricerche ornitologiche e di un anno di lavoro redazionale.
Un ambizioso lavoro che, oltre a parlare degli uccelli, descrive le caratteristiche essenziali del territorio e degli ambienti più interessanti.
L’opera costituisce quanto di più esaustivo e completo si può trovare oggi relativamente alle guide sugli Uccelli riguardanti il territorio ligure.

 

La Guida è strutturata a schede e, dopo un'introduzione dedicata al territorio ed alle sue peculiarità, per ogni specie sono descritte:

 

- Caratteristiche peculiari che ne consentono l'identificazione

- Distribuzione in Italia e a livello locale

- Biologia della specie

- Fenologia nel territorio oggetto degli studi

- Cartina di distribuzione


La mappa fornisce indicazioni sulle zone ove è possibile effettuare interessanti avvistamenti per tutte le specie sedentarie, nidificanti e svernanti.
Non sono stati tralasciati gli aspetti relativi alla migrazione degli Uccelli attraverso la ZPS Beigua - Turchino e del Parco del Beigua; proprio la migrazione, infatti, ed in particolare la migrazione dei Rapaci, qualifica l'area come una delle più importanti a livello nazionale per l'avifauna.
La Guida rappresenta sia uno strumento tecnico-scientifico destinato all'esperto ornitologo sia una lettura piacevole per l'appassionato e per chiunque abbia interesse a osservare in modo più consapevole il territorio e a comprendere appieno quali bellezze sono presenti e disponibili a farsi ammirare.

Il volume è in distribuzione presso l'Ente Parco del Beigua
via G.Marconi, 165 - 16011 Arenzano (GE)
tel. 010.8590300
info@parcobeigua.it

 


 

 

ATLANTE ORNITOLOGICO DELLA CITTA' DI GENOVA

(1996-2000)

a cura di
Enrico Borgo, Loris Galli,
Carlo Galuppo, Natale Maranini
Silvio Spanò

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Progetto AUGE (ovvero Avifauna Urbana Genova) è stato coordinato dal
Dipartimento per lo studio del Territorio e le sue Risorse dell'Università
di Genova ed è iniziato nel 1996 come continuazione naturale dei precedenti
atlanti regionali degli uccelli nidificanti e svernanti; in regione, in quel
momento, l'unica altra città ad aver compiuto un'indagine sull'avifauna era
La Spezia.
A livello nazionale, forse anche in virtù del crescente interesse per l'ecologia urbana da parte delle Istituzioni e del mondo scientifico, la letteratura specialistica in merito (dagli atlanti alle più sintetiche rassegne faunistiche) è andata via via crescendo. Con la realizzazione di questo studio viene oggi colmata una grossa lacuna nel quadro ornitologico relativo alle principali città italiane.

L'individuazione dell'area da investigare ha posto diversi problemi derivanti dalla forma della città e dalla mancanza di un limite chiaramente individuabile del tessuto urbano verso l'entroterra: si è scelto di analizzare la porzione edificata, che consta di 57 chilometri quadrati e la ricerca non è stata limitata alla sola avifauna nidificante ma ha coperto l'intero ciclo annuale.
Grazie ad oltre 50 rilevatori e con il contributo del gruppo dei veterinari della sezione genovese della LIPU, la mole di dati raccolti nel periodo 1996-2000 è stata notevole: sono infatti pervenute 1.189 schede; le segnalazioni sono state 17.985; le specie censite sono state 239, 100 delle quali di Passeriformi e 139 di Non Passeriformi; le specie segnalate per 3 o più anni ammontano complessivamente a 159, il che significa che la diversità di habitat presenti in città fa sì che sia possibile osservare specie anche poco comuni con una certa regolarità.
E' stata inoltre accertata la nidificazione, utilizzando i criteri adottatiper gli atlanti nazionale e regionale, di 51 specie.
La notevole mole di dati è stata integrata con segnalazioni edite ed inedite (precedenti e successive il quinquennio indagato) ed infine, con la collaborazione di Andrea Balduzzi, Marco Gustin ed Alberto Sorace, si è cercato di effettuare un interessante confronto tra l'avifauna nidificante genovese e quella delle altre città italiane.
Dalla ricerca emerge con chiarezza che Genova, grazie alla particolare posizione geografica ed alle caratteristiche ambientali, risulta essere il capoluogo di provincia italiano con il maggior numero di specie di uccelli censite.
 

L'Atlante, di 317 pagine, costituisce il volume 69-70 (2005) del Bollettino dei Musei e degli Istituti Biologici dell'Università di Genova ed è stato stampato con contributo della Fondazione CARIGE.

 

 


 


Non volare … nasconditi!
To fly and to hide

Marco Mastrorilli

Tera Mata Edizioni, 2005 48 pagg.
(testo bilingue: italiano ed inglese)

Prezzo: 14 € più 2 € di spese di spedizione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I piumaggi degli uccelli sono una delle tematiche legate al birdwatching che riscuotono il maggior successo ed in questo saggio illustrato, l’autore Marco Mastrorilli percorre un tracciato narrativo inedito ma ricco di fascino.
Il libro è graficamente molto curato ed offre un approccio al mondo dei piumaggi e del mimetismo attraverso numerose immagini di levatura mondiale. La sezione introduttiva sulla descrizione del piumaggio e le caratteristiche di piume e penne ma l’opera approfondisce con cura e meticolosità scientifica alcune tematiche legate al mimetismo dell’avifauna: strisce disruttive, contrombreggiatura, omomorfia ed omocromia, criptismo delle livree giovanili, …
Davvero inusuali, poiché frutto di ricerche recentissime, sono i capitoli che approfondiscono temi di grande attualità quali la capacità degli uccelli di vedere colori ultravioletti (a noi invisibili) e la funzionalità dei pigmenti presenti nei piumaggi.

L’opera è arricchita anche da una novità per il mercato editoriale italiano, poiché il volume si presenta in un formato bilingue: con testo italiano di Marco Mastrorilli e la traduzione in inglese dell’ornitologo americano David H. Johnson, direttore del Global Owl Project.


 

La selezione iconografica è stata molto curata e grazie alla collaborazioni di artisti di fama mondiale compaiono immagini di celebri illustratori quali Hans Larsson, Martin Ridley, Silvia Gandini, Ian Lewington e splendide fotografie di fotonaturalisti altrettanto bravi (tra gli altri G.Bissattini, B.De Faveri, J. De Cuveland, C.Fosserat, M. Furtman, M.Bogaerts, L.M.Préau…).
Un opera che potrà ben figurare nella nostra libreria.

 

 

Modalità di acquisto:

Per richiederlo potete scrivere alla casa editrice Tera Mata infoteramata@libero.it
o all’autore marco.mastrorilli@tin.it
Visitate il sito web della casa editrice dove trovate molte informazioni. www.teramata.it
 

 


 

 

 

Loris Galli & Silvio Spanò

Uccelli e Mammiferi di Liguria


2004, Grafiche Amadeo Imperia ed.
213 pp. 25€

 

 

 

 

 

 

 

 


 

Gli appassionati di natura hanno trovato sotto l'albero di Natale  un bel libro ricco di fotografie e informazioni relative agli Uccelli e ai Mammiferi della nostra regione.
Nella prima parte viene fornito un inquadramento generale sull'origine e l'evoluzione della fauna in Liguria ed analizzato il rapporto tra l'uomo e le faune omeoterme.
Le specie o i gruppi di specie sono trattati in maniera esaustiva dagli Autori, entrambi docenti universitari presso il DIP.TE.RIS di Genova, attraverso schede descrettive della fenologia, della 

distribuzione ma anche della morfologia e di alcuni aspetti fisiologici arricchite da splendide fotografie.
Nella parte finale del volume vengono descritte le zone più interessanti per le osservazioni naturalistiche.
Completano il volume carte tematiche e una ricca bibliografia.
Il libro, realizzato su incarico della Regione Liguria è disponibile presso le migliori librerie al prezzo di €25.

 

- Recensione di Mauro Brunetti -