Nave di latta

           

A poppa il mercante di filtri sogna
e sognando sorride alle oche che vede passare.

Il guerriero turco non dorme
e dal fondo i suoi occhi son ghigni di temporale.

Il nocchiero ha le mani al timone
ed in bocca rigira parole che sanno di fumo e di sale.

Il marinaio barba-grigia corteggia la notte
ma nel buio si confonde: ha troppe stelle da contare.

Il capitano biondo é assopito,
ha nel cuore di piombo un fantasma d'egretta gulare.

La nave rotola liscia su onde d'asfalto
e ruggendo fa rotta al Sud di questo mare.

Navi di latta mandan pennacchi di lucciole elettriche; solcano i vetri e irridon alle stelle che tentan d'imitare.

Signora Fortuna, veglia tu su questa ciurma e tieni lontano il sonno che l'assale.
La nostra stella ha un nido in piuma
e piccoli guanti per guanciale.

                                                                                (E.Critelli)

 



Personaggi:

Il mercante di filtri: Sandro D.
Il guerriero turco:  Marcello B.
Il marinaio barba-grigia: Ennio C.
Il capitano biondo: Alessandro.I
Il nocchiero: Mauro S.
La stella tra le piume: Gabriella M.

 

                           

Indice delle poesie