La Vignetta: fare birdwatching da un balcone sul mare


I local patches:

IL "GIARDINO" DI SIMONE

a cura di Simone Sartoris
foto di Marco Cadenelli

E' opinione piuttosto diffusa che il lembo della Liguria compreso tra le province di Savona e di Genova presenti caratteristiche di particolare interesse morfologico per i migratori.
E' infatti  probabile che  la assai ridotta distanza tra le vette appenniniche, anche di una discreta rilevanza, ed il mare crei uno stretto  corridoio che facilita la possibilità di osservazione di molte  specie migratrici, specialmente in primavera.

A pochissimi chilometri da Arenzano (sulla cui importanza trovate estesa e dettagliata descrizione nella sezione "hot spots"), si trova Varazze e nel suo immediato retroterra una piccola località chiamata "Vignetta" che non presenta  caratteristiche straordinarie rispetto alle  zone circostanti  ma vanta una  bellezza particolare e discreta e, ponendosi come ideale punto di unione fra il mare e i monti,  riesce a sintetizzare in brevi attimi la bellezza della Liguria.

Non possiamo parlare in realtà propriamente di un hot spot ma piuttosto di un  local patch, cioè un'area ristretta in cui un piccolo gruppo di birder (tra cui chi scrive e colui che ha la fortuna di abitarvi) si reca con una certa frequenza registrando con meticolosità tutte le osservazioni.


La zona tenuta sotto osservazione è veramente ristretta: pochi metri quadrati, un fazzoletto di terra strappato all'incombente Appennino con splendida vista sul mare, tra case sparse e serre, alcune caratteristiche terrazze liguri coltivate e no, macchia mediterranea, ulivi monumentali e quel che resta di una antica pineta devastata da continui incendi (dolosi).

A poca distanza dal    mare, oltre la vegetazione,  i rilievi sui quali, a primavera, sono osservabili i rapaci in migrazione.


E' stato per noi sorprendente, ed evidentemente indicativo dell'importanza del flusso migratorio, scoprire come anche in una zona così limitata sia possibile con un minimo di costanza osservare un ragguardevole numero di specie con alcune punte di discreto interesse per l'avifauna ligure come Balia dal collare, Calandro maggiore, Monachella, Bigiarella, Aquila minore, Averla capirossa, Averla piccola… quasi tutte tranquillamente posate a pochi metri di distanza.

Monachella
loc. Vignetta - Varazze (Sv)

Quella che segue è la check list dei nostri avvistamenti degli ultimi due anni, un elenco che non ha pretese scientifiche né tantomeno intende essere esaustivo, ma rappresenta semplicemente il taccuino di campo di un gruppo di appassionati con molte lacune e  tanto entusiasmo.

>> Taccuino da campo

Come arrivare

Dall'autostrada A10 uscire al casello di Varazze e girare a destra, in direzione Varazze.
Percorse poche centinaia di metri imboccare la seconda stradina a destra che riporta l'indicazione "Albergo-ristorante La Vignetta".
Proseguire per la stretta salita sino a raggiungere uno spiazzo in prossimità dell'albergo: le osservazioni possono essere fatte da questo punto.


IMPORTANTE

Istruzioni per l'uso

Come accennato nell'articolo questo "local patch" è di dimensioni veramente limitate e tutti i terreni dove si possono vedere uccelli, seppure non cintati, sono di proprietà privata.
Invitiamo ad un comportamento rispettoso dell'altrui proprietà e di chi ha messo a disposizione i dati per quest'articolo.
E' sufficiente limitarsi a fare le osservazioni dalla strada asfaltata evitando di entrare nei coltivi e nei terreni privati.