Orti Bottagone

 

 

 

TOSCANA

28-30 DICEMBRE 2013

 

 
 

TOSCANA 2013
...ritorno alle oasi...

 

 

Un viaggio di
Ennio Critelli, Gabriella Motta, Marco Bonifacino, Gianmarco Accinelli
Luciana Norfo, Marco Esposito, Giuseppe Zanolo

 

 

  
testo di Ennio Critelli 
foto di G.Motta, M.Bonifacino, L.Norfo, GM.Accinelli, M.Espostito, G.Zanolo

video di E. Critelli
grafica di Ennio Critelli

 

 

   

 

 



foto Giuseppe Zanolo


 

 

Oasi di Orti-Bottagone
29-12-2013
 


 


 

 

Il giorno 29 dicembre dobbiamo fare i conti con la pioggia...
Avevamo in programma di visitare Punta Falcone e poi, nel pomeriggio, fare un salto all'Oasi WWF di Orti-Bottagone.
La fitta pioggia che ci accoglie al mattino, però, ci spiazza, per il timore di non riuscire a fare osservazioni decenti dal Promontorio.
In aggiunta la scelta di farci preparare dei panini nel bar delle "Papere" non si rivela felicissima perchè i tempi si dilatano in maniera incredibile.

Alla fine decidiamo di invertire la sequenza delle visite e puntiamo verso l'Oasi.

Il tempo, intanto, è migliorato.


  
         veduta dell'interno dell'Oasi     (foto G.Zanolo)    

 

Presso l'area naturalistica siamo attesi da una guida che ci accompagnerà lungo tutto il percorso.


           introduzione alla visita, con un pò di storia dell'Oasi    (foto L.Norfo)   

 

Per nostra fortuna la pioggia cessa ed il nostro abbigliamento si rivela sufficiente ad affrontare con un certo comfort i caminamenti zuppi.

 

      accesso, schermato, ad una torre di osservazione   (foto L.Norfo)  

 

Visitiamo numerosi capanni: alcuni di questi sono nuovissimi ed incredibilmente belli e spaziosi. 
Oltre a noi é presente, oltre alla guida, solo una coppia di altri birders, per cui riusciamo a gestire la visita secondo le nostre esigenze, sia ornitologiche che fotografiche.

 

      l'ampio interno di uno dei nuovi capanni   (foto M.Espostio)   

 

 

      ancora Fenicotteri, in un bellissimo ambiente palustre    (foto M.Esposito)   

 

           .....ambiente naturale che fa la felicità del birder!    (foto L.Norfo)     

 

   ....offrendogli spettacoli da ricordare   (foto G.Zanolo)    

 

      il tour dei capanni continua (foto M.Esposito)   

 

    un altro scorcio degli acquitrini (foto G.Zanolo)  

 

      a più riprese osserviamo esemplari di Fenicottero in volo (foto G.Motta)   

 

Ogni stagno ci rivela qualche specie di uccello, anche se i "numeri" non sono molto copiosi.
Sono presenti varie anatre:
Canapiglie, Mestoloni, Alzavole, Fischioni e Volpoche.
Tra i limicoli annoveriamo le Pavoncelle, i Pivieri dorati, le Pantane ed i Piovanelli pancianera.
Immancabili diversi esemplari di
Tuffetto.

 

   una disputa tra Falchi di palude (foto G.Motta)   


   marcia di avvicinamento ad un capanno (foto M.Esposito)  

 

La palude è sorvolata a più riprese da Falchi di palude e da un'Albanella reale.
Sentiamo i versi inconfondibili del Porciglione e degli Usignoli di fiume mentre i Beccamoschini sono molto meno elusivi.
Qua e là svolazzano
Strillozzi e Migliarini di palude.

 

    anche i caminamenti sono dotati di aperture che consentono di spaziare sul territorio circostante  (foto L.Norfo)   
 

 

 

 

 

 

video Ennio Critelli

 

 

 

      fine, gloriosa, di un panettone miracolosamente scampato alle feste natalizie... (foto M.Esposito)   

 

Concluso il lungo giro dell'Oasi consumiamo il nostro pranzo a base di paninozzi, vino e dolciumi assortiti, presso il centro visite dell'Oasi e poi ci congediamo dalla nostra guida.
Il promontorio di Punta Falcone ci attende!

 

 

 


PUNTA FALCONE

 

<< torna alla prima pagina