Mostra ad Imperia: resoconto


 testo di Pierangela Fierro Trincheri & Natale Trincheri
grafica Ennio Critelli

 

Pierangela Fierro Trincheri, pittrice, con Natale Trincheri - GianPietro Pittaluga fotografo e birdwatcher

 

 

Pur operando in campi assai simili e in una piccola realtà come Imperia, può capitare di non conoscersi.
Grazie ad un comune amico abbiamo avuto l'opportunità di incontrare Gianpietro Pittaluga e di lui abbiamo subito apprezzato la grande capacità professionale, ma anche l'allegria e disponibilità.
E' nata così l'idea della mostra intitolata:
"Uccelli del nostro territorio: chi li fotografa, chi li disegna, chi ne scrive, chi ne parla" che ci ha visti impegnati dal 21 al 29 Aprile presso la Sala comunale Polivalente di Imperia, dove anche a detta degli stessi operatori dell'ufficio cultura è difficile far convergere il pubblico, perchè considerata " fuori mano".
La miscellanea di acquerelli e fotografie a tema ornitologico ha destato l'interesse degli imperiesi che hanno partecipato numerosi ( più di seicento visitatori).

 

 

 

 Martin pescatore (GianPietro Pittaluga)

 

 

 Passera oltremontana (Pierangela Fierro Trincheri)

 

 

L'intuizione vincente è stata quella di coinvolgere le scuole, che hanno partecipato numerose alla visita mattutina a loro dedicata.
Il giovane pubblico ha saputo concentrare l'attenzione sulle spiegazioni fornite dall'ornitologo Rudy Valfiorito, che li ha fatti riflettere sulle abitudini e caratteristiche degli uccelli, esseri così diversi dai mammiferi o dai pesci.
Altrettanto interessanti sono stati gli interventi della guardia provinciale Ivo Alberti, valente inanellatore.
Molte sono state le curiosità emerse attraverso le domande dei ragazzi, che hanno potuto anche avere un primo approccio con le apparecchiature fotografiche che Gianpietro Pittaluga ha fatto loro provare.
Gli acquerelli di Pierangela Fierro Trincheri raffiguranti gli uccelli più comuni del territorio sono piaciuti molto per la freschezza e definizione.

 

 

 

Rudy Valfiorito, ornitologo, intrattiene i giovani visitatori
 

 

Ivo Alberti, guardia provinciale ed inanellatore, accoglie le scolaresche

 

 

Dopo l'entusiasmo nell'aver raggiunto un consenso di pubblico notevole, è importante fare alcune considerazioni:
L'interesse per la natura in toto è sempre molto forte, anche se l'uomo spesso si dimentica di farne parte; le sue rappresentazioni, immagini vere o dipinte, sono sempre un'attrattiva, che in qualche modo ne stimola la fantasia o il ricordo.
Molti quindi i riferimenti a esperienze passate, ad incontri più o meno ravvicinati con i protagonisti delle immagini, che proprio per questo riprendevano per ognuno dei visitatori una sfumatura diversa, ma non meno reale: è fondamentale, per la riuscita di un evento, che ci sia un certo coinvolgimento emotivo nel pubblico, sia dei più giovani che dei meno giovani.
Così l'intento degli organizzatori, di fermare lo sguardo del pubblico sugli esseri alati, è stato ampiamente raggiunto, così come l'intenzione che i maggiori fruitori di questo messaggio fossero i ragazzi.
Artisticamente riuscire a fissare un’immagine che senti tua per condividerla con altri dà una grande soddisfazione, ma è altresì uno spunto per migliorarsi, per cercare di ottenere quel qualcosa di più, di inafferrabile, che traspare solo nei lavori migliori.
Per ultimo, ma non per questo meno importante, Natale Trincheri ha saputo con le sue profonde conoscenze della tradizione e della cultura popolare, riportare gli esseri alati nel vissuto, perché non fossero solo un qualcosa da ammirare per la loro bellezza o particolarità, ma perché attraverso di essi si potesse rinnovare la memoria di usi e costumi, oggi sicuramente non più attuali, ma che fanno parte di un nostro bagaglio che è doveroso non dimenticare.

Quando si organizzano eventi è facile criticare le amministrazioni perchè si vorrebbe sempre che facessero di più: in questo caso possiamo dirci soddisfatti che il coinvolgimento del Provveditorato agli Studi, dell'Ufficio Cultura del Comune di Imperia, della Provincia sia stato un ingranaggio ben sincronizzato per la riuscita della mostra.


Cos'altro dire?
Sicuramente l'anno prossimo ci rivedremo!

 

 

Natale Trincheri, esperto di tradizioni e cultura popolare.
 


       Falco di palude (Gp.Pittaluga)                     Passero solitario (P.Fierro Trincheri)


 


Ringraziamenti

per il testo, i disegni e le foto della mostra: Pierangela Fierro Trincheri e Natale Trincheri

per le foto di uccelli: GianPietro Pittaluga