Morus : resoconto Marzo 2009


MORUS

CENSIMENTO DEGLI UCCELLI MARINI


 

 



Sabato 28 e domenica 29 marzo si è svolto il primo monitoraggio del Progetto MORUS per osservare la migrazione pre-riproduttiva.
In questa prima tornata è stata coperta in maniera soddisfacente la costa ligure e tirrenica da Bordighera (Imperia) a Capo Palinuro (Salerno).
Sono stati inoltre occupati alcuni siti adriatici (Puglia, Marche, Veneto), alcuni siti jonici in Sicilia e Basilicata; infine un sito siciliano nel Canale di Sicilia.
Il maltempo, specialmente domenica, ha condizionato la partecipazione.
A fronte di alcune defezioni vi sono state però adesioni dell'ultimo minuto.

 


REGIONI e PARTECIPANTI

 



In totale hanno partecipato 76 rilevatori distribuiti su 39 siti di osservazione in 9 regioni.
Ecco l'elenco, regione per regione, in rigoroso ordine alfabetico.

LIGURIA:
Luca Baghino, Marco Bonifacino (LiguriaBirding), Paolo Canepa, Mara Calvini, Ennio Critelli (LiguriaBirding), Roberto Giagnoni, Mauro Giorgini (LiguriaBirding), Gabriella Motta (LiguriaBirding), Gian Pietro Pittaluga, Carla Rapetti, Sara Sanetti (LiguriaBirding), Mauro Silveri (LiguriaBirding), Silvia Trucco, Giuseppe Valeri, Rudy Valfiorito, Aldo Verner (LIPU Genova).

TOSCANA:
Stefano Benucci, Fausto Corsi, Andrea Delle Sedie, Marco Dragonetti, Fabrizio Farsi, Marco Franchini, Pietro Giovacchini, Michele Lamberti, Roberto Macii, Massimo Marcone, Lorenzo Pardini, Luca Passalacqua, Alessio Quaglierini, Luciano Quaglierini, Giacomo Radi, Andrea Vezzani.

LAZIO:
Massimo Biondi (GAROL), Santino Di Carlo, Fulvio Fraticelli (SROPU), Stefano Laurenti, Roberto Lippolis (GRoB!), Riccardo Molajoli (GRoB!), Sergio Muratore (GRoB!), Enzo Savo (SROPU).

CAMPANIA:
Giovanni Abete, Rosario Balestrieri, Francesca Buoninconti, Adele Colamarco, Davide De Rosa, Elio Esse, Maurizio Fraissinet, Stefano Giustino, Cristiano Longobardi, Claudio Mancuso, Danila Mastronardi, Salvatore Pace, Filippo Tatino, Alessio Usai, Mark Walters, Davide Zeccolella.

PUGLIA:
Enrico Ancora, Tommy Capodiferro, Filippo D'Erasmo, Lorenzo Gaudiano, Angelo Nitti, Massimo Notarangelo, Giuseppe Nuovo, Giovanni Tortorella, Talamo Ventura (tutti EBN Puglia).

SICILIA:
Carlo Cappuzzello, Andrea Corso, Egle Gambino, Giovanni La Grua, Francesco Palazzolo, Angelo Scuderi, Laura Velardita.

BASILICATA: Egidio Fulco

MARCHE: Francesco Vita

VENETO: Danilo Trombin, Lorenzo Zanella.

Sicuramente tutti si sono divertiti.
Alcuni non sospettavano che il mare riservasse delle sorprese così gradite; altri hanno scoperto che il maltempo non dà fastidio ai marini, anzi......

 

AVVISTAMENTI


Ecco un elenco delle specie (pelagiche e costiere) più interessanti, con i numeri rilevati e un breve commento.

VOLPOCA: 160-170
gran parte delle quali facevano parte di un contingente in spostamento verso sud dalla costa toscana a quella campana.

ORCO MARINO: 8
osservati solo in Versilia.

ORCHETTO MARINO: 2
osservati solo in Versilia.

SMERGO MINORE: 32-35
osservati in Toscana e Veneto, ma anche (2 ind.) in Campania.

STROLAGA MINORE: solo 2 in Toscana + 2 Gavia sp. in Liguria.

BERTA MAGGIORE: 130

BERTA MINORE: 150

SULA: 267-294
osservata in quasi tutte le regioni.
Un grosso contingente (circa 120) è stato segnalato in Campania.
Anche questa specie, come le altre marine, è stata vista volare con direzione preferenziale sud. Evidentemente, il maltempo localizzato nel centro-nord ha avuto una forte influenza sulle rotte migratorie, non solo di questa ma anche di molte altre specie.

BECCACCIA DI MARE: 97
osservate in Toscana, Lazio e Campania.

AVOCETTA: 69

CHIURLO PICCOLO: 63

LABBO: 10-11
osservati in Toscana, Lazio, Campania e Sicilia (+ 3 Stercorarius sp.).

STERCORARIO MEZZANO: 4
3 in Campania e uno in Sicilia.

LARIDI:
oltre 3260 Gabbiani corallini (dei quali oltre 3000 in Puglia),
18 Gabbiani rosei
14 Gabbiani corsi
90 ZAFFERANI
2 GABBIANI TRIDATTILI (Toscana e Sicilia).

STERNIDI:
circa 700 Beccapesci
65 Sterne comuni
1 Sterna maggiore
1 Sterna zampenere

Tra le specie non marine sono da citare:

ANATIDI di superficie:
grossi contingenti in spostamento verso sud; in totale osservati 3200-3600 anatidi, tra i quali:
un minimo di 1600 Mestoloni
250 Fischioni
40 Codoni
23 Canapiglie
150 Alzavole
780 Marzaiole

ARDEIDI:
oltre 80 Garzette
7 Aironi bianchi
3 Aironi rossi

RAPACI:
3 FALCHI PESCATORI
1 Biancone
26 Falchi di palude
1 Albanella reale
1 Albanella minore
1 Nibbio bruno
1 Sparviere

TRAMPOLIERI:
diverse Tringhe e Piro piro
1 OCCHIONE (Sicilia)
23 Cavalieri d'Italia
circa 140 Chiurli maggiori
20 Pittime reali
+ 100 Combattenti.

GUFO DI PALUDE: 1 (Toscana).

Per finire:
7 Upupe
oltre 450 Rondoni comuni
30 Rondoni pallidi
Calandrella (Sicilia)
5 CALANDRI MAGGIORI (Sicilia)
7 MONACHELLE (Sicilia)
oltre 60 Culbianchi (Sicilia e Lazio)
il LUI BIANCO (Toscana)


Come quindi si può notare, sul mare ce n'è per tutti i gusti!
 

 


info e contatti:

Alessio Quaglierini
forapaglie@fastwebnet.it